Il mercato dei viaggi on line e´ in costante crescita e sta erodendo fette di clientela alle agenzie di viaggio e alle imprese del turismo. Un modo diverso di fare vacanza

Il mercato dei viaggi on line e´ in costante crescita e sta erodendo fette di clientela alle agenzie di viaggio e alle imprese del turismo. Un modo diverso di fare vacanza, di pensare la vacanza, che parte dalla possibilita´ di reperire direttamente le informazioni di cui si ha bisogno in Rete, ma che permette anche di decidere all´ultimo minuto se non si ha il tempo necessario per pianificare la partenza. I dati confermano il boom dell´e-travel in area euro. Ancora il 60% dei viaggiatori europei si rivolge alle agenzie per organizzare e prenotare le proprie vacanze, ma Internet e la distribuzione diretta dei servizi in Rete stanno conquistando terreno e oggi il 40% preferisce prenotare on line. E´ quanto emerge dalla indagine commissionata da Cendant Travel Distribution Services, di cui fa parte anche Galileo, il market leader italiano nel settore dei servizi tecnologici e della distribuzione elettronica per l’industria dei viaggi e del turismo. La ricerca e´ stata presentata in occasione di Fiavet 2005, la convention promossa dall’associazione di categoria che riunisce le agenzie di viaggio e le imprese per il turismo. Dal sondaggio, realizzato intervistando un campione di 750 persone adulte dai 18 anni in su in Francia, Italia, Spagna, Svezia e Regno Unito, emerge che il web viene considerato dai viaggiatori una via d´accesso a una vasta gamma di contenuti e informazioni. Il 73% del campione ha l´impressione che sul web ci sia piu´ scelta e prezzi migliori, anche se Internet non ispira ancora completa fiducia e sicurezza. Il 57%, piu´ della meta´ delle persone intervistate, ha ammesso infatti di avere paura di fare acquisti di alto valore on line e il 53% e´ preoccupato di non ricevere abbastanza supporto in caso di problemi e disservizi. In Italia in due anni i visitatori di siti Internet dedicati a viaggi e turismo sono passati da quattro milioni e mezzo a quasi sette milioni e oggi il 41% di chi fa acquisti on line compra un biglietto aereo o una vacanza, secondo Nielsen/NetRatings, societa´ che misura il traffico in Rete e che ha pubblicato un rapporto sul "travel on line" nel nostro paese. Per quasi 7 milioni di visitatori virtuali, ci sono poi oltre 400.000 persone che l´anno scorso hanno acquistato direttamente on line un biglietto ferroviario, un ticket aereo o direttamente un viaggio. Un numero non enorme, rispetto a molti paesi europei dove l´e-commerce e´ una realta´ consolidata, ma comunque significativo, tenuto conto che in totale gli acquirenti via Internet nel nostro paese sono stati 1 milione e 100mila. Fonte: rainews

Condividi