Microsoft entra nel mercato della telefonia via Internet. E lo fa comprando Teleo, un operatore di telefonia californiano che consente di chiamare numeri di rete fissa, dal

Microsoft entra nel mercato della telefonia via Internet. E lo fa comprando Teleo, un operatore di telefonia californiano che consente di chiamare numeri di rete fissa, dal proprio computer, attraverso il web. In questo modo, il colosso informatico di Redmond, guidato da Bill Gates, entra in un settore sempre più competitivo. Già nel mese di agosto concorrenti del calibro di Google, Aol e Yahoo avevano lanciato, con successo dei servizi analoghi, che permettono però solo il contatto vocale tra due pc collegati in rete e non da internet a rete fissa come invece consente l´olandese Skype. Proprio questo operatore è ad oggi il leader di mercato della telefonia sul web, nota come Voice over Internet Protocol, o VoIP. Skype ha infatti 51 milioni di utenti registrati e oltre due milioni di clienti che pagano per servizi come voicemail e connessioni con numeri telefonici esterni. Al contrario, Google, che ha reso noto il servizio appena pochi giorni fa, Aol e Yahoo offrono chiamate vocali tra computer, ma non verso linee esterne. Finora anche Microsoft aveva solo questa possibilità, ma con l´acquisto di Teleo si apre alla nuova frontiera. Il software di Teleo infatti è considerato superiore a quello di Skype e si integra con Microsoft Outlook, Internet Explorer e altre applicazioni per un accesso diretto alla chiamata telefonica. Il software permette di effettuare chiamate dirette ed internazionali da PC a PC, chiamate prepagate verso telefoni normali in tutto il mondo per 2 cent al minuto. E se non si vuol pagare al minuto, è sufficiente che i partner di business installino anche loro Teleo, per fare e ricevere telefonate gratuitamente, in tutto il mondo. Come Teleo, anche Google e Skype si avvalgono del software di una compagnia norvegese, Global IP Sound. FONTE: repubblica.it

Condividi