Tra poco si potrŕ telefonare alla zia direttamente dalle pagine del portale Msn. Senza bisogno di trasformare l’attempata parente in una tecnogeek dotata di adsl, pc e altre

Tra poco si potrŕ telefonare alla zia direttamente dalle pagine del portale Msn. Senza bisogno di trasformare l’attempata parente in una tecnogeek dotata di adsl, pc e altre diavolerie: la si potrŕ chiamare sul telefono di casa sua. L’eterna e finora poco mantenuta promessa del Voip, e cioč trasformare il computer in un vero e proprio telefono, facile da usare come la vecchia cornetta ma al contempo molto piů economica, diventa piů vicina. Lo promette il vice presidente di Microsoft Msn, Blake Irving a poche ore dall’acquisizione di Teleo, la piccola software house specializzata in telefonia Ip che darŕ l’infrastruttura tecnica per le telefonate al portale di Redmond. “Verso fine anno partiranno le verifiche tecniche per dotare Msn del servizio di voice over Ip” si sbilancia Blake. Un annuncio quasi in sordina per un vero terremoto nelle telecomunicazioni: significa che potenzialmente Microsoft sta per diventare una stella di prima grandezza anche tra le compagnie telefoniche, se davvero riuscirŕ a trasformare i quasi 200 milioni di utenti dei servizi Msn in altrettanti clienti del suo Voip. Certo, non sarŕ una rivoluzione che avverrŕ dall’oggi al domani, ma le premesse ci sono: oggi come oggi, sono 3 milioni gli americani che telefonano usando il computer, destinati a decuplicare entro il 2009. Skipe, il principale concorrente di Microsoft, conta 51 milioni di utenti, piů degli abitanti del Regno Unito. La telefonia via Internet fa gola, e i grandi non stanno a guardare, Google e Yahoo in testa; ma il neonato il servizio del primo, Google talk, richiede che entrambi i conversatori abbiano Pc e cuffie, mentre la tecnologia di Teleo permette di raggiungere un qualsiasi telefono, fisso o mobile che sia, con vantaggi enormi. Windows al telefono Resta ancora da superare lo scoglio della qualitŕ. Le chiamate via Internet, come sa bene chi ci ha provato almeno una volta, costano poco visto che la voce viaggia sul Web aggirando i costi delle teleselezioni nazionali e internazionali, ma la commutazione di pacchetto non č l’ideale per mantenere la fluiditŕ della conversazione, che a seconda dello stato delle linee soffre di rantoli, mancamenti e ritardi piů o meno consistenti. Il problema non affligge i pregiati (e costosi) sistemi Voip aziendali, ma puň diventare un vero fastidio per gli utenti casalinghi, magari connessi via dial-up, che sono il pubblico a cui si rivolgono i servizi di Msn. Ma la tecnologia si sviluppa a passi da gigante e le Dsl diventano sempre piů comuni nelle case di moltissime persone, dunque č lecito aspettarsi qualitŕ sempre migliore e pc-telefonate sempre piů facili. Se oggi come oggi la telefonata via Internet copre nicchie interessanti ma minoritarie di utenti e servizi, come le telefonate dirette “chiama con clic” dalle pagine Web dei portali e dei siti di e-commerce, domani potrebbe davvero esplodere come servizio di massa. Microsoft gioca d’anticipo, e come al solito potrebbe sfruttare la sua posizione dominante nei sistemi operativi. Il telefono di Msn probabilmente č solo un assaggio, la vera partita si giocherŕ dotando Windows (e naturalmente Windows Mobile) di un supporto nativo al Voip, di altissima qualitŕ anche grazie alla collaborazione dei 25 esperti di Teleo. I segnali ci sono tutti.

Condividi