L’industria discografica e del cinema si uniscono per aiutare gli utenti internet ad utilizzare musica e film legalmente: tra oggi e domani sarà a disposizione un software

L’industria discografica e del cinema si uniscono per aiutare gli utenti internet ad utilizzare musica e film legalmente: tra oggi e domani sarà a disposizione un software gratuito che permette di usufruire di file musicali e opere cinematografiche senza commettere illegalità. E per le imprese e le istituzioni arriva una guida sulla sicurezza informatica e sui rischi legali che si corrono condividendo file non autorizzati. Entrambi i prodotti si legano alla serie di iniziative educative legate alla musica on-line e al corretto uso del file-sharing. Il nuovo strumento software, il Digital file Check, DFC, è stato sviluppato da IFPI, federazione internazionale dell’Industria Discografica, in collaborazione con MPA (Motion Picture Association), associazione mondiale dei produttori cinematografici, e consente di rimuovere o bloccare eventuali programmi di file-sharing, spesso utilizzati per distribuire senza alcuna autorizzazione file tutelati dal diritto d’autore. Sarà disponibile on-line e distribuito su Cd in Danimarca, Finlandia, Germania, Italia, Olanda, Spagna, Svezia e Regno Unito. Il software è gratuito e non trasmette assolutamente alcuna informazione ad organizzazioni antipirateria. Può essere scaricato in lingua italiana sui siti www.pro-music.it e www.fapav.it. E’ possibile richiederlo anche su supporto CD scrivendo all’indirizzo mail info@ifpi.org. La FAPAV, federazione antipirateria audiovisiva, e FPM, federazione contro la pirateria musicale, presentano invece la nuova guida per Imprese e Istituzioni sui potenziali rischi connessi alla violazione del diritto d’autore attraverso l’utilizzo improprio delle grandi reti aziendali. La guida verrà distribuita in Danimarca, Finlandia, Germania, Italia, Spagna, Repubblica Ceca, Svezia e Thailandia. FONTE: lagazzettadelmezzogiorno.it

Condividi