L´occasione sarebbe il CES 2006 di Las Vegas, che apre le porte domani fino all´8 di gennaio. Se cià fosse vero, un grosso colpo al mercato dei PC verrebbe inflitto

L´occasione sarebbe il CES 2006 di Las Vegas, che apre le porte domani fino all´8 di gennaio. Se cià fosse vero, un grosso colpo al mercato dei PC verrebbe inflitto dal re dei motori di ricerca, che, alla luce della notizia trapelata, non sarebbe più possibile definire Google tale. Un PC a basso costo (sotto i 200 dollari) con marchio e sistema operativo Google-made. Alcuni definirebbero la mossa un vero e proprio terremoto, sovvertendo le regole e i meccanismi di un mercato, quello dei PC, non proprio al massimo delle sue migliori performance, ma che potrebbe trarre anche qualche sano beneficio. Sia nel campo dell´hardware che del software. L´idea che potrebbe essere presentata da Google durante il CES 2006 non sarebbe in se particolarmente innovativa, in quanto negli ultimi tempi, trend e prototipi, indicavano possibile una evoluzione in tal senso (si veda Picotux, il Laptop di Negroponte, Kontrom, HiPad, Mobilis, PIC di AMD). Il fatto che perà la mossa venga sferrata da Google medesima potrebbero far cambiare radicalmente molte cose. Si tratterebbe dunque di un PC pensato principalmente per essere supereconomico e contenente l´essenziale per la connessione ad internet e l´accesso ai servizi del motore di ricerca. Un PC che potrebbe anche avere funzioni di media center, utilizzando gli innumerevoli servizi interattivi che Google sta via via mettendo in gioco rendendoli disponibili on-line. Con una mossa del genere, Google finalmente chiuderebbe il cerchio, mettendo in chiaro tutta la sua strategia fino ad oggi perseguita, chiarendo definitivamente il suo piano industriale che ha lasciato troppi analisti dubbiosi. A darne ufficialmente l´annuncio, secondo il Los Angeles Times, sarebbe lo stesso Larry Page durante il KeyNote di domani. Sul nome alcuni scommettono su Google Cube, poco credibile se si considera che da molte altre aziende è stato già sfruttato. Si attendono novità e conferme.,

Condividi