Dopo il silicio, la nuova rivoluzione del mondo informatico avverrà grazie al laser. Ricercatori americani hanno presentato oggi un nuovo chip capace di trasferire dati tra i

Dopo il silicio, la nuova rivoluzione del mondo informatico avverrà grazie al laser. Ricercatori americani hanno presentato oggi un nuovo chip capace di trasferire dati tra i diversi circuiti integrati dei computer tramite una luce laser, e velocizzando l´operazione di cento volte. La realizzazione del chip al laser è il risultato di una collaborazione tra il colosso mondiale dei chip Intel, e l´università della California, a Santa Barbara. La messa in commercio del nuovo prodotto non avverrà probabilmente prima della fine del decennio, ma le prospettive delle sue applicazioni promettono di dare un nuovo forte impulso all´evoluzione dell´industria informatica e delle telecomunicazioni. Il nuovo chip permetterà infatti un intero ripensamento della progettazione dei computer e dei grandi sistemi di banche dati, con conseguente aumento di memoria e velocità a livelli oggi mai raggiunti, nonchè una notevole riduzione dei costi. Lo strumento è infatti costituito da una base in silicone e sarà estremamente economico. Il raggio laser era stato utilizzato fino ad oggi solo per il trasferimento di grandi quantità di dati, all´interno di fasci di fibre ottiche, da computer a computer, o su lunghe distanze, da città a città o attraverso gli oceani. Ma è la prima volta che questo strumento viene integrato dentro i microcircuiti dei computer stessi, per trasferire dati all´interno del sistema. Questa evoluzione rimuoverà la principale barriera alla velocizzazione dei processori, dal momento che i collegamenti tra i chip per mezzo di fili costituivano una sorta di collo di bottiglia al libero fluire dei dati nel sistema. ,

Condividi