Il provider di servizi Internet è il tuo principale alleato nella difesa dal pharming, in quanto puà individuare gli attacchi di pharming e bloccarli in anticipo, prima che

Il provider di servizi Internet è il tuo principale alleato nella difesa dal pharming, in quanto puà individuare gli attacchi di pharming e bloccarli in anticipo, prima che raggiungano il tuo computer. Affidati quindi a un provider di servizi Internet affidabile. Il fatto che il pharming sia attualmente un problema rilevante non significa che non sia più necessario preoccuparsene. Il phishing è infatti ancora diffuso. Ti potrebbe succedere, ad esempio, di cliccare sul collegamento http://www.google.com, ma controllando attentamente sulla barra degli indirizzi potresti accorgerti che la pagina di destinazione corrisponde all´indirizzo http://www.nsgoogle.com, ovvero a un sito ingannevole. Controlla l´ortografia. Accertati della presenza di un´icona lucchetto o chiave nella parte inferiore del browser o nella barra delle applicazioni del computer. Un´icona lucchetto chiuso o chiave indica una connessione protetta e crittografata, mentre un´icona lucchetto aperto o chiave rotta indica una connessione non protetta. Ma anche il fatto che una connessione sia "crittografata", non significa necessariamente che sia sicura. Accertati di visualizzare il sito Web corretto, come indicato nel consiglio successivo. Il pharming puà essere difficile da rilevare. L´unico modo completamente sicuro di identificazione del pharming consiste nel verificare il certificato del sito Web. Per eseguire questa verifica, su molti browser Web è sufficiente procedere nel modo seguente: scegli "File" dal menu principale e quindi "Proprietà", oppure clicca con il pulsante destro del mouse su un punto qualsiasi della schermata del browser. Quindi, scegli "Proprietà" dal menu a comparsa. All´apertura della casella "Proprietà", clicca su "Certificati" e verifica che il nome del certificato corrisponda al nome del sito. (Sumantec) ,

Condividi