Il digital imaging č in mostra alla Fiera di Milano. Fra un paio di giorni, dal 4 al 7 marzo, si svolgerŕ infatti l’edizione 2005 del Photoshow. La manifestazione avrŕ come

Il digital imaging č in mostra alla Fiera di Milano. Fra un paio di giorni, dal 4 al 7 marzo, si svolgerŕ infatti l’edizione 2005 del Photoshow. La manifestazione avrŕ come protagonista assoluta la fotografia digitale, intesa sia come macchine fotografiche (e anche tutti i prodotti accessori) sia come dispositivi per la stampa. Alla fiera partecipano tutti i big del settore con le loro ultime novitŕ. Come per esempio le reflex EOS 350D di Canon (evoluzione di quella 300D che nel 2003 ha reso le reflex alla portata di un vasto pubblico), la D2Hs, la nuova ammiraglia di casa Nikon, e la compattissima E-300 di Olympus. Ma anche le ultime generazioni “di punta e scatta” con risoluzioni ormai sempre superiori ai 3 megapixel e, da una parte, con dimensioni sempre piů ridotte (come le Casio o le Pentax) e, dall’altra, con zoom 10x o addirittura 12x (Kodak, Hp, Konica-Minolta, Fujifilm, Panasonic). Chi invece sta pensando all’acquisto di un sistema completo scatto-stampa potrŕ vedere all’opera tutte le nuove stampanti che consentono il collegamento diretto alle fotocamere senza dover passare per il computer (Canon, Epson, Hp, Kodak, Mitsubishi, Sagem). Ovviamente, avranno un proprio spazio anche i telefoni cellulari dotati di fotocamera, ormai una realtŕ importante del settore del digital imaging. Globalmente, la manifestazione vedrŕ la presenza di 300 espositori (per un totale di 25.000 mq di superficie) che occuperanno i padiglioni 13 e 14 della Fiera di Milano. Parallelamente all’esposizione dei prodotti, Photoshow 2005 organizza alcune mostre: una riguarda delle gigantografie ricavate dalle foto scattate da Oliviero Toscani per il calendario 2005 della Polizia di Stato; la seconda mostra, “Sognando di volare”, č stata messa a punto con la collaborazione dell´associazione di volontariato “In.volo”. Il tema sono i bambini: il fotografo Carlo Avveduto propone ritratti di bambini incontrati in Kenya e in Moldavia nella loro realtŕ quotidiana.Alle precedenti, si unisce anche la mostra “Twelve”, dodici immagini di donne famose riprese da Giovanni Cozzi, fotografo che di recente ha firmato alcuni dei piů venduti calendari italiani. Chi partecipa la Photoshow avrŕ anche la possibilitŕ di fare proprie foto. Oltre ai vari stage proposti dalle aziende, la manifestazione mette a disposizione dei fotografi un´area specifica chiamata “Il grande circo delle attrazioni, della magia e delle illusioni”. In un´atmosfera ottocentesca, questa sezione proporrŕ soggetti come manichini di cera e automi, serpenti, saltimbanchi e l´immancabile donna barbuta. Presso lo stand di Ascofoto sarŕ possibile far riversare gratuitamente su Cd tutti i propri scatti. All´interno della fiera, nei giorni di sabato 5 e domenica 6 marzo, non mancherŕ il tradizionale appuntamento con la borsa dell´antiquariato fotografico.

Condividi