MILANO - In Italia il giudizio che il cliente esprime online sulla propria esperienza sembra avere maggior importanza rispetto al resto d´Europa. Albergatori e ristoratori

MILANO - In Italia il giudizio che il cliente esprime online sulla propria esperienza sembra avere maggior importanza rispetto al resto d´Europa. Albergatori e ristoratori italiani si affidano al web più dei colleghi europei per fare marketing e per migliorare la propria offerta: il 95% degli addetti ai lavori intervistati in una ricerca curata da American Express sul settore dell´ospitalità dichiara, infatti, di seguire con attenzione commenti, post script, blog riguardo la propria attività (rispetto alla media europea dell´84%). Non solo: sempre il 95% considera Internet un´opportunità per conoscere i propri limiti e le opportunità per migliorare. DIETE E ALLERGIE - Il rapporto «hospitality monitor» segnala anche che albergatori e ristoratori italiani sono meno attenti rispetto ai colleghi europei alle iniziative sul risparmio energetico, mentre sul cibo regna ancora la porzione abbondante rispetto alle nuove esigenze dell´alimentazione per quanto riguarda allergie e diete. Il 59 per cento tra i 300 operatori europei intervistati dalla società inglese Loudhouse Research hanno dichiarato di inserire nei menu informazioni riguardo alle allergie e, nel 29 per cento dei casi, sulle fattore nutrizionale del cibo. Delle percentuali che in Italia scendono rispettivamente al 47 e al 10 per cento. WEB - Al livello europeo cresce vertiginosamente l´uso di Internet. La percentuale di hotel e ristoranti che monitorano i file che vengono scaricati dal proprio sito è passata dal 33 per cento del 2006 al 79 per cento di quest´anno. La possibilità di prenotare online è passata dal 21 per cento al 51 per cento e i ristoranti che offrono tour virtuali sono passati dal 50 al 60 per cento. ,

Condividi