Microsoft annuncia che la beta di Internet Explorer 8 verrÓ rilasciata entro la prima metÓ del 2008. E precisa che l´ultima versione del browser pi¨ usato al mondo ha

Microsoft annuncia che la beta di Internet Explorer 8 verrÓ rilasciata entro la prima metÓ del 2008. E precisa che l´ultima versione del browser pi¨ usato al mondo ha superato il primo test di compatibilitÓ con gli standard web. Dopo il reclamo ufficiale presentato alla Commissione Europea dall´azienda Opera Software, Microsoft risponde e contrattacca. La societÓ di Redmond annuncia che, molto presto, verrÓ rilasciata una nuova versione di Internet Explorer (IE). A poco pi¨ di un anno dal lancio ufficiale di IE 7 (ottobre 2006), il browser di Microsoft accusa troppe lacune e ancora molte incompatibilitÓ con gli standard del web. Nonostante alcune mancanze possano essere riparate dalle patch, i problemi sono ancora troppi e l´unica soluzione sembra quella di iniziare a pensare giÓ alla beta della prossima versione IE 8 (prevista per la prima metÓ del 2008). L´obiettivo Ŕ uno solo: supportare gli standard del web. E, almento per ora, i risultati sembrano incoraggianti. La futura versione di Internet Explorer ha infatti passato il primo test (Acid2 Browser Test) che determina il livello di compatibilitÓ con gli standard giÓ definiti dagli organi internazionali. In particolare, si afferma finalmente il supporto totale per i Css (i fogli di stile delle pagine web) e gli Rss (il sistema universale di syndication), tecnologie ormai utilizzate da qualsiasi sito web di recente aggiornamento. Finora, perÓ, l´aver superato il primo test non implica ancora una reale e completa compatibilitÓ. Acid2 Browser Test Ŕ stato infatti realizzato dal gruppo Web Standards Project che, seppur ispirandosi alle regole internazionali, non fa parte dell´organo ufficiale di valutazione degli standard. Il supporto completo degli standard web permette agli sviluppatori di creare un sito che sia ugualmente visibile con tutti i browser. Purtroppo si tratta ancora di un´utopia e, nonostante le linee guida ufficiali, alcune istruzioni html vengono interpretate in modo del tutto "personale" a seconda del browser utilizzato. Questo comporta un ulteriore sforzo per i programmatori che devono personalizzare il codice delle pagine con istruzioni specifiche per ciascun browser. (www.visionpost.it) ,

Condividi