Quello che una volta si chiamava bCentral, oggi è entrato a fare parte del sito italiano di Microsoft (http://pmi.microsoft.com) dove, accanto alla consueta produzione di articoli

Quello che una volta si chiamava bCentral, oggi è entrato a fare parte del sito italiano di Microsoft (http://pmi.microsoft.com) dove, accanto alla consueta produzione di articoli su fisco, lavoro, finanza e gestione d´impresa, ha affiancato i primi timidi tentativi di fornire corsi di formazione online alle piccole e medie imprese, diventate il principale obiettivo di mercato della filiale italiana del colosso di Redmond. "Aula Pmi" è il nome scelto per l´iniziativa che prevede la realizzazione di lezioni via Internet alle quali è possibile partecipare dal vivo oppure consultarla in differita (anche se in questo caso si perde il vantaggio dell´interazione con i docenti). La comunicazione in azienda è il titolo del primo appuntamento al quale, come spiega Alberto Mari, small business portal manager di Microsoft, la società volutamente non ha dato particolare risalto. Una partenza in sordina, utile per testare il sistema, che ha visto la partecipazione di una cinquantina di aziende e che sarà seguita da altri appuntamenti mensili il primo dei quali è in programma il 6 aprile alle 16 e si occuperà della gestione dello stress, seguito poi da un´altra conferenza il 4 maggio alle 10 dove si parlerà di formazione pratica al project management per arrivare all´appuntamento dell´8 giugno che avrà come tema il problem solving relazionale. www.microsoft.com/italy/pmi/aulapmi/default.mspx è l´indirizzo al quale è possibile visionare la registrazione del primo degli incontri organizzati da Microsoft che hanno anche il compito di fare conoscere alle piccole e medie imprese strumenti come Live Meeting, un servizio per le conferenze via Web che permette di organizzare riunioni interattive con possibilità di visualizzare le slide in Power Point presentate dal relatore, l´effettuazione di sondaggi in tempo reale e l´invio di domande di domande al relatore che può rispondere privatamente o renderle pubbliche. Accanto alla conferenze mensili, sono partite anche quelle che Alberto Mari definisce "pillole" e che hanno come tema "How to make business in China", "come fare affari in Cina". Si tratta di appuntamenti settimanali di cinque minuti in inglese che cercano di fornire utili consigli su come approcciare il mercato cinese. Nella seconda metà dell´anno, prosegue il responsabile de portale di Microsoft, è prevista poi l´introduzione di altri strumenti che permettono una forte personalizzazione di alcune aree del sito da parte delle aziende che avranno a disposizione contenuti ad hoc per la loro attività. Rispetto al passato, la nuova versione del sito per le piccole e medie imprese ha ceduto qualcosa in termini di news, dando maggiore spazio più che all´attualità agli approfondimenti, offre in prima pagina il feed Rss, un indice che raccoglie le informazioni presenti sul sito e li visualizza direttamente sul pc dell´utente che viene così aggiornato in tempo reale e si prepara a dare spazio ad argomenti come soluzioni mobili per lavorare fuori dall´ufficio e la sicurezza informatica. Alla fine, infatti, gli oltre duecentomila abbonati alla newsletter settimanale e i duecentomila utenti unici al mese cercano soprattutto le notizie tecnologiche. Se le Pmi stentano a comprare tecnologia, per il momento almeno si informano. FONTE: Repubblica.it

Condividi