L´Ecdl, la patente europea del computer, compie dieci anni e si rinnova e per stare al passo con l´impetuoso sviluppo del mondo informatico perde per strada aspetti

L´Ecdl, la patente europea del computer, compie dieci anni e si rinnova e per stare al passo con l´impetuoso sviluppo del mondo informatico perde per strada aspetti ormai superati per aprirsi alle novità del Web. Il Syllabus, il documento che descrive in dettaglio cià che il candidato deve sapere e saper fare per conseguire l´Ecdl arriva alla versione 5.0 e comprende gli algoritmi, la definizione della differenza tra linguaggio naturale e di programmazione, l´open source, i nuovi dispositivi digitali, tutto il mondo 2.0, la sicurezza con spamming e phishing oltre all´aggiornamento a quelle che Aica definisce le "tecnologie più recenti" come Dvd e chiavette Usb. Salvataggio dei dati in rete e su Dvd-rw, elaborazione dei testi, utilizzo del foglio elettronico, uso delle basi di dati, strumenti di presentazione e la navigazione e comunicazione in rete, costituiscono il menu del nuovo Syllabus, al quale Aica accompagna una linea diretta con il candidato, una nuova piattaforma per il forum degli esaminatori, la possibilità di correzione centralizzata degli esami manuali, ma anche la possibilità di utilizzare "sistemi automatizzati per una valutazione univoca e imparziale dei test d´esame" condotti presso i 2.700 centri abilitati sparsi per l´Italia e la verifica online sui siti aicanet.it e ecdl.it del proprio libretto d´esame o per le aziende la possibilità di verificare la validità delle certificazioni prodotte dai candidati al momento dell´assunzione. Aggiornamento dei contenuti con coerenza delle espressioni usate nei diversi moduli e chiarezza nell´esposizione con la riorganizzazione degli argomenti e la scelta dei vocaboli, sono le caratteristiche principali della nuova versione dell´Ecdl che in Italia ha riscosso un ottimo successo visto che sono stati oltre un milione e mezzo di persone gli iscritti ai corsi. FONTE: Microsoft.it

Condividi