Per la primavera del 2009 Microsoft potrebbe rilasciare il Service Pack 2 per Windows Vista e per Windows Server 2008. A riferirlo è il sito Tech ARP, che cita fonti vicine al

Per la primavera del 2009 Microsoft potrebbe rilasciare il Service Pack 2 per Windows Vista e per Windows Server 2008. A riferirlo è il sito Tech ARP, che cita fonti vicine al colosso di Redmond. Secondo quanto riportato, l´anticipazione del rilascio del SP2 sarebbe stata decisa da Microsoft per incentivare gli utenti che ancora utilizzano Windows XP a passare a Windows Vista, senza attendere l´arrivo di Windows 7. Sono molti, infatti, soprattutto in ambito aziendale, che attendono il nuovo sistema operativo e che giudicano poco produttivo abbandonare Windows XP per un upgrade al tanto discusso Windows Vista. Tech ARP scrive che una Release Candidate di Windows Vista (e di Windows Server 2008 SP2) è prevista entro febbraio 2009, che la release RTM (Release To Manufacturing) è attesa per il mese di aprile e che la RTW (Release To Web) seguirà successivamente. Analogamente a quanto avvenuto per i precedenti rilasci dei Service Pack, Microsoft rilascerà Windows Vista Service Pack 2 in waves per localizzazione. Secondo quanto riporta Tweakness, se l´azienda si muoverà alla stregua della schedule seguita per il rilascio del primo Service Pack, la prima ondata di SP2 supporterà l´inglese, il tedesco, il giapponese, il francese e lo spagnolo, mentre la seconda il cinese, il coreano e il brasiliano-portoghese. Per quanto riguarda i contenuti di Windows Vista Service Pack 2, gli utenti troveranno tutte le correzioni dei bug già rilasciate con SP1 e soprattutto le nuove modifiche apportate per ottimizzare e implementare il supporto di nuovi tipi di hardware e di standard emergenti. Tra le novità, segnaliamo Windows Search 4.0, per eseguire ricerche più veloci e raffinate, il Feature Pack con il supporto per le più recenti specifiche della tecnologia Bluetooth, la capacità di registrare nativamente su media Blu-Ray, e Windows Connect Now (WCN) per la semplificazione della configurazione Wi-Fi. E ancora: il supporto per i timestamp UTC nel file system exFAT, il supporto per le smart card ICCD/CCID e quello per la nuova CPU VIA 64-bit. FONTE: webmasterpoint.org

Condividi