Yahoo! fornirŕ server e banda larga per espandere Wikipedia in Asia, Wikipedia metterŕ a disposizione i contenuti che Yahoo! proporrŕ sotto forma privilegiata di collegamenti

Yahoo! fornirŕ server e banda larga per espandere Wikipedia in Asia, Wikipedia metterŕ a disposizione i contenuti che Yahoo! proporrŕ sotto forma privilegiata di collegamenti diretti. E´ nato un nuovo accordo che ha del sensazionale, visto che Wikipedia ha promesso di collaborare anche con Google. Le acque si muovono sempre di piů nel grande mare dei motori di ricerca. Yahoo! ha da poco festeggiato i suoi primi 10 anni di ricerche sul web e lo ha fatto in maniera insolita, cioč aprendo le porte (alcune) all´open source, ma a quanto pare l´interessamento alle risorse della "comunitŕ digitale" non si esaurisce con i software a sorgente libero. Yahoo! ha infatti stretto un accordo di collaborazione con Wikimedia, il cui progetto principale č l´enciclopedia multimediale costruita con il contributo dei lettori, che č presente in rete in varie versioni locali con una moltitudine di termini. Giŕ da un anno il noto motore di ricerca diffondeva via feed i contenuti sviluppati dal gruppo di Wikipedia (che operano una sorta di supervisione sugli articoli e sulle voci che vengono inserite dagli utenti), nei prossimi tempi le query della ricerca che sono contenute in Wikipedia saranno messe in una posizione di rilievo e in forma di collegamenti rapidi automaticamente collegati. Tra i primi Stati a testare il nuovo servizio ci sarŕ la Francia, proprio quella Francia che si sta battendo per una biblioteca digitale di matrice europea da contrapporre al progetto di Google della creazione di una biblioteca online che per ora contiene e indicizza solo contenuti anglofoni. Oltre ai cugini d´oltralpe nelle prossime settimane potranno iniziare ad usufruire della collaborazione anche gli statunitensi e altri utenti dell´Europa e dell´America Latina. In cambio dei contenuti Yahoo! fornirŕ server e banda larga per poter sviluppare meglio Wikipedia nei Paesi dell´Asia. Ma l´interesse di Yahoo! non č l´unico nel settore, che sta concentrando l´attenzione sempre piů ai prodotti della comunitŕ e ai blog. Anche Google aveva stretto accordi con l´enciclopedia condivisa, a metŕ febbraio si erano avute notizie di una stretta di mano tra la grande G e Wikipedia. A quanto pare il progetto Wiki, di cui l´enciclopedia non č che l´espressione piů riuscita, sta riuscendo nella salomonica impresa di collaborare sia con Yahoo! che con Google, che si danno una sotterranea (ma neanche troppo) battaglia su tutti i fronti possibili, dalle ricerche alla posta elettronica, dai desktop search ai servizi di pubblica utilitŕ. E pare anche che la filosofia di condivisione e creazione collettiva sia una di quelle che funzionano meglio in rete, visto che il terzo grande competitor dei motori di ricerca, MSN Search, che invece tende a fare tutto in casa senza condividere un granché, rimane inesorabilmente terzo nella grande "battaglia". Non possiamo che essere contenti per le opportunitŕ di sviluppo che si propongono a Wikipedia, un importante e intelligente progetto ormai sull´orlo del grande salto di qualitŕ e dell´universale riconoscimento su Internet.

Condividi