Gli italiani si sa, amano navigare in rete per trovare informazioni e notizie o per visitare i social network. Ma non solo. Oggi circa il 40% dei "naviganti" accede a un sito di

Gli italiani si sa, amano navigare in rete per trovare informazioni e notizie o per visitare i social network. Ma non solo. Oggi circa il 40% dei "naviganti" accede a un sito di e-commerce e 80 persone su 100 hanno effettuato un acquisto negli ultimi 12 mesi. A dirlo sono i dati della ricerca realizzata da Smart Research per Marco Polo Expert, una delle più importanti aziende italiane specializzate nella distribuzione di elettronica di consumo, elettrodomestici e articoli per la casa. Secondo l´indagine, ad attirare l´attenzione dei "clienti digitali" sono soprattutto i prodotti di elettronica, informatica, e telefonia, ma anche gli elettrodomestici, seguiti poi dai servizi legati soprattutto al turismo, con l´acquisto di biglietti aerei ferroviari, assicurazioni e noleggio auto o moto. Solo l´8% del popolo di Internet non ha mai effettuato acquisti online. E la ragione, nella maggior parte dei casi (63,9%), è la paura a effettuare pagamenti su Internet utilizzando la propria carta di credito. Ma non solo. Dietro la resistenza agli acquisti "digitali" c´è anche la precisa volontà di avere un rapporto diretto con il venditore, oltre che la poca dimestichezza nell´utilizzare i siti di e-commerce per trovare il prodotto desiderato. Il 30% di chi compra online preferisce infatti affidarsi quasi sempre a un sito conosciuto - che considera come un vero e proprio negozio online di fiducia - senza passare prima da un comparatore di prezzi. Tra gli elementi che spingono gli utenti a utilizzare un sito di e-commerce rispetto a un altro c´è soprattutto la possibilità di finalizzare l´acquisto con Paypal ma anche di poter comprare online e ritirare la merce in un punto di vendita fisico - evitando così di pagare le spese di spedizione del prodotto e avere comunque un rapporto diretto con il venditore. Secondo i dati emersi dall´indagine condotta da Smart Research per conto del Gruppo Marco Polo Expert, la vera sfida del 2010 interesserà soprattutto il comparto dell´informatica. Se il popolo dell´e-commerce è destinato a crescere, alle insegne dell´elettronica di consumo spetterà il compito di trasformarsi in "aziende multicanale", per mantenere la competitività sul mercato e garantire al consumatore finale un approccio a 360°. Un processo di cambiamento che passa dalla crescita dei "negozi virtuali" su Internet in grado di garantire l´ampiezza di un´offerta completa non possibile in uno spazio fisico. E la possibilità di scelta sarà sempre più inscindibile dai servizi a valore aggiunto: dalla possibilità di ritirare il prodotto acquistato in un punto vendita, dove trovare un interlocutore competente e professionale con cui relazionarsi, fino alla possibilità di affidarsi a un servizio di assistenza telefonica dedicata, immediata e puntuale. FONTE: http://www.ilsole24ore.com

Condividi