Dopo un 2008 segnato dal fenomeno di community, blog e social network, il 2009 sarà ricordato come l´anno della ripresa delle news online, dell´esplosione dei siti di

Dopo un 2008 segnato dal fenomeno di community, blog e social network, il 2009 sarà ricordato come l´anno della ripresa delle news online, dell´esplosione dei siti di giochi e scommesse online e dell´inarrestabile crescita dei video online. E´ l´analisi di Nielsen sullo scenario che emerge dai dati Audiweb sulla navigazione degli italiani. Mettendo a confronto la classifica delle categorie più visitate a dicembre con quella dello stesso mese del 2008, guadagnano una posizione i siti di video e cinema, al quinto posto con 14 milioni di utenti e una crescita annua del 18%, i siti di news online, settimi con 13,2 milioni di visitatori e un incremento del 20%, e la categoria dei tool di ricerca, che si posizionano al nono posto ai danni dei siti dei rivenditori nonostante l´ottima performance dello shopping online nell´anno e nel periodo natalizio in particolare. Una crescita che ha premiato Affaritaliani.it, primo quotidiano online italiano per numero di visitatori a non contare sull´appoggio di un corrispettivo cartaceo o di un´agenzia di stampa, nonchè secondo in assoluto per tempo di permanenza medio dei lettori (vedi box). "La forte ripresa dei siti di news online è particolarmente rilevante se si considera che avviene dopo un 2008 in cui il rallentamento nei trend di crescita fece supporre che questi siti potessero cedere il passo all´informazione orizzontale tipica di blog e social media", commenta Ombretta Capodaglio, Marketing Manager della divisione Online di Nielsen. La categoria con la più alta crescita percentuale nell´ultimo anno è quella dei siti di giochi e scommesse online (gambling), che dalla legalizzazione del gioco d´azzardo avvenuta nel marzo 2008 ha registrato un vero e proprio boom: all´inizio del 2008 poco più del 10% dei navigatori italiani visitava questa tipologia di siti, ora siamo oltre il 30% degli utenti internet. Ma non solo azzardo: anche i più tradizionali giochi online crescono a tassi molto sostenuti (20%): evidentemente sempre più persone cercano online svago e intrattenimento. Anche quest´anno in concomitanza col Natale è stato rispettato l´appuntamento con lo shopping online: i siti di ecommerce sono stati visitati da 11,6 milioni di italiani (quasi la metà dei navigatori attivi nel mese), il 5% in più rispetto al 2008, ma i siti di settore che registrano la crescita più sostenuta sono quelli delle directory o guide allo shopping (9,3 milioni di utenti, +20% nell´ultimo anno), a conferma della crescente attenzione per lo shopping online, in modo particolare per l´info-commerce, ovvero la ricerca di informazioni per scegliere oculatamente il prodotto e il negozio o sito internet in cui fare acquisti a prezzi più convenienti. Continua infine la crescita della categoria video e cinema, iniziata da quattro anni e "gettonata" da 14 milioni di visitatori a dicembre, il 18% in più rispetto a un anno prima. "Crescono tutti i siti della categoria, non solo quelli di video ma anche i siti dedicati al cinema che solitamente registrano proprio a dicembre il picco annuale. Va segnalato perà che il peso di YouTube sul totale della categoria è dell´82%: con una crescita del 32% nell´anno (dagli 8,8 milioni del dicembre 2008 agli attuali 11,6 milioni) è quindi proprio il videoportale di Google a trainare l´intera categoria", conclude Ombretta Capodaglio. Questi dati non significano comunque che le community abbiano smesso di crescere: "Tutt´altro - osserva la Capodaglio - la crescita in doppia cifra continua e la categoria, con oltre 18 milioni di utenti, è ormai da un anno saldamente al terzo posto nella classifica delle categorie più visitate in Italia dopo motori di ricerca e portali generalisti. Inoltre, tra i brand che registrano i maggiori incrementi di audience nell´ultimo anno, ai primi posti troviamo ancora Facebook, con 15 milioni di utenti e una crescita del 55% nell´anno". Più in generale il 2009 è stato un altro anno molto positivo per il web: i navigatori attivi sono aumentati del 7%, arrivando a 23,6 milioni di individui connessi a internet almeno una volta da casa e ufficio, mentre il tempo speso online è di 29 ore nel mese, circa 3 ore in più rispetto al dicembre 2008. FONTE: http://www.affaritaliani.it

Condividi