Nel nostro Paese i Web shopper, ovverosia coloro che fanno acquisti su Internet, sono all´incirca 8 milioni, e corrispondono ad una quota del 19% del totale degli

Nel nostro Paese i Web shopper, ovverosia coloro che fanno acquisti su Internet, sono all´incirca 8 milioni, e corrispondono ad una quota del 19% del totale degli internauti. A farlo presente sono Riccardo Mangiaracina e Alessandro Perego del Politecnico di Milano in un Rapporto sull´e-commerce 2009 da cui è emerso come nonostante la crisi il commercio elettronico abbia comunque retto bene alla difficile congiuntura. Per lo scorso anno, infatti, considerando le vendite online dei siti Web italiani, si stima un fatturato pari all´incirca a 5,8 miliardi di euro, con un rialzo dell´1% rispetto all´anno precedente. Il Web shopper italiano spende in media quasi 800 euro all´anno, ovverosia il 15% circa in meno rispetto alla media dei Web shopper in tutta Europa; siamo inoltre molto lontani dai 1.350 euro spesi annualmente, in media, da un Web shopper del Regno Unito. Il popolo dei Web shopper italiani è ancora molto basso, il che indica che ci sono potenziali margini di crescita. Basti pensare che in Francia è Web shopper il 54% degli internauti, ma in Germania e nel Regno Unito la percentuale è ancora più alta e pari, rispettivamente, al 60% ed al 70%. Il 2009 per il fatturato dell´e-commerce in Italia si stima quindi in modesto rialzo e lontano dalle crescite a due cifre degli anni scorsi; questo perchè, tra l´altro, sono nel complesso aumentati gli acquisti online, ma contestualmente, complice anche la crisi, è scesa la media di spesa, ovverosia l´importo dello scontrino, per i beni ed i servizi comprati via Internet. In base al Rapporto del Politecnico di Milano, quello del turismo nel 2009 è stato uno dei comparti che sul Web ha segnato il passo con una riduzione di fatturato del 3%. Crisi o non crisi, invece, continua a "tirare" in Italia il business to consumer di relativo a musica, editoria, elettronica di consumo ed informatica con una crescita a due cifre, pari al 17%, e con un fatturato da acquisti online pari a ben 1,1 miliardi di euro. FONTE: http://www.vostrisoldi.it

Condividi