A dicembre Google aveva aggiornato il suo motore di ricerca "aprendolo" ai social network e migliorandone le capacità di indicizzazione dei contenuti "in tempo reale". Digitando

A dicembre Google aveva aggiornato il suo motore di ricerca "aprendolo" ai social network e migliorandone le capacità di indicizzazione dei contenuti "in tempo reale". Digitando una parola od una espressione nel campo di ricerca di Google, il motore spesso restituisce riferimenti a contenuti pubblicati da pochi minuti su servizi quali Twitter e Facebook oltre che il materiale "più fresco" apparso nelle pagine dei blog di tutto il mondo. Google ha fatto dell´"istantaneità" un proprio cavallo di battaglia: nell´era del Web 2.0, dove tutto è veloce, dove i contenuti sono sempre più frequentemente generati dagli utenti e dove l´aspetto dell´interattività è sempre più essenziale, il colosso di Mountain View ha deciso di ottimizzare ulteriormente il funzionamento del proprio motore di ricerca. Ed ecco che nelle scorse ore è stato ufficialmente lanciato "Google Realtime Search" o, in italiano, "Ricerca in tempo reale". Il nuovo motore di ricerca in tempo reale si presenta con una pagina a sè stante, raggiungibile cliccando qui ed è pensato espressamente per gli utenti che intendono individuare i contenuti più aggiornati provenienti da blog, social network e news online. Oltre all´"inedita" home page, "Ricerca in tempo reale" mette a disposizione alcune opzioni che consentono di filtrare o comunque di ridurre i risultati ottenuti in risposta alle interrogazioni introdotte. E´ possibile, ad esempio, specificare che si è interessati a ricevere solamente link alle pagine web che contengono delle immagini o che sono stati prodotti in una particolare zona geografica. Si puà anche richiedere l´apertura immediata della discussione o dell´argomento sul sito web ove il contenuto è stato inserito. Google ha anche aggiunto funzionalità accessorie come l´"e-mail alerting": l´utente puà richiedere di essere avvisato attraverso un messaggio di posta elettronica ogniqualvolta il motore di ricerca individui una nuova pagina pertinente ad una specifica ricerca. La pagina di riferimento del servizio di "alerting" via e-mail puà essere raggiunta cliccando qui.

Condividi