I risultati di Google Instant, generati in modo dinamico in fase di digitazione, hanno ridotto la lunghezza delle query del 17% in termini di caratteri e del 3% in relazione alle

I risultati di Google Instant, generati in modo dinamico in fase di digitazione, hanno ridotto la lunghezza delle query del 17% in termini di caratteri e del 3% in relazione alle parole. L´analisi di comScore. In occasione del MediaPost Search Insider Summit, comScore ha fornito i primi numeri messi a segno da Google Instant, la nuova funzionalità di ricerca lanciata da BigG a settembre 2010. I dati relativi a ottobre indicano che il 22% circa del totale delle ricerche effettuate tramite il search engine di Google è stato veicolato attraverso i risultati di Google Instant. E gli utenti hanno visualizzato nelle SERP una quantità maggiore di risultati sponsorizzati per ogni sessione di ricerca Secondo quanto spiegato da Eli Goodman, Search Evangelist di comScore, Google Instant ha effettivamente consentito agli utenti del motore di ricerca di Mountain View di digitare meno caratteri e di risparmiare tempo. I risultati generati in modo dinamico, infatti, permettono di interrompere la digitazione non appena viene visualizzato il contenuto ricercato. Secondo Google, la nuova funzionalità è in grado di ridurre il numero medio di pressioni di tasti di 9 tasti per ricerca. I dati in possesso di comScore indicano che Google Instant ha ridotto la lunghezza delle query del 17% in termini di caratteri e del 3% in relazione alle parole. Google Instant, ha evidenziato Goodman, espone gli utenti a un numero maggiore di risultati sponsorizzati, nell´ordine di un 15% di incremento rispetto alla tradizionale esperienza di ricerca, perchè molti dei termini inseriti dagli stessi utenti sono rimandano ai più noti brand di mercato. Quando la funzione è stata introdotta a bordo del motore di ricerca, alcuni osservatori di settore hanno suggerito che Google Instant avrebbe potuto favorire determinati contenuti per motivi di interesse economico. comScore, perà, non ha rilevato alcun comportamento di questo tipo da parte di Google Instant.

Condividi