Nato come sorta di "diario personale" il blog ha assunto un ruolo sempre più importante nella storia di internet, infatti rappresenta lo strumento che tutte le persone hanno a

Nato come sorta di "diario personale" il blog ha assunto un ruolo sempre più importante nella storia di internet, infatti rappresenta lo strumento che tutte le persone hanno a disposizione per esprimere i propri pensieri o per raccontare le proprie esperienze pur con una conoscenza di internet (e soprattutto di html) molto limitata. In pratica è uno strumento facile da usare che offre perà tutte le possibilità di un sito. Il blog potenzialmente puà raggiungere moltissime persone e puà essere anche uno strumento per convertire il traffico in denaro, sfruttando così la propria popolarità sul web monetizzando il tempo impiegato a curare i contenuti del blog. Tra tutte le piattaforme di blog, blogger, di casa google, è sicuramente la più ambiziosa e semplice da usare al tempo stesso. Le possibilità che offre sono grandi, sia in termini di spazio, di semplicità d´uso e di versatilità di codice html, ma non è da trascurare il fatto che, contando proprio sul motore di ricerca google, l´afflusso di traffico in entrata sarà sicuramente superiore ai blog che si possono aprire su altri siti. Aprire un blog su blogger è facilissimo, basta collegarsi alla pagina https://www.blogger.com/start e cliccare su crea blog. A questo punto il sistema ci inviterà a identificarci attraverso il nostro account google. Se non ne possedete uno potrete crearlo in meno di due minuti scegliendo l´email e la password che utilizzerete come credenziali d´ingresso e validando un´email che google vi invierà al vostro indirizzo di posta elettronica. Con l´account google potrete acedere a moltissimi servizi utili per il vostro blog, come adsense e google analytics o gli strumenti per i webmaster, oltre a molti altri servizi utili per la vostra navigazione individuale, tutto in forma gratuita e sicura. E ora l´ultimo passo, la scelta dell´indirizzo e del nome. L´indirizzo di un blog non è altro che quella striscia che potrete scrivere direttamente sulla barra degli indirizzi per raggiungere o fare raggiungere il vostro blog, il titolo invece è composto da una parola o anche una frase che sintetizza il contenuto e aiuta a convogliare traffico. Trovare un indirizzo libero sarà più difficile, se è vostra intenzione creare un blog di ricette, per esempio, l´indirizzo www.ricettario.blogpsot.com sarà probabilmente già assegnato, e dovrete provare ripetute combinazioni di parole prima di trovarne uno libero che vi soddisfi. Potreste essere soddisfatti, per esempio, nella scelta di www.ricettariodirosalia.blogspot.com. Insomma, dovrete personalizzare. Sul titolo invece godrete della massima libertà, potrete chiamarlo semplicemente "ricettario" anche se in rete ce ne sono altri 200, e potrete cambiargli nome qualora decidiate di optare per una chiave di ricerca più personalizzata e quindi più rintracciabile. A questo punto, trovato l´indirizzo e il titolo, non dovrete fare altro che scegliere un layour, ovvero l´abito con cui rivestire il vostro blog. Potrete scegliere tra numerosi modelli, alcuni di questi ulteriormente personalizzabili in fatto di dimensioni e colori accedendo all´apposito menu. La scelta del template (o layout) non è vincolante, potrete cambiarlo in qualsiasi momento sia scegliendo un nuovo modello sia scaricandone uno dalla rete e sostituendo il codice html dal vostro archivio. Esistono modelli a una, due, tre o anche 4 colonne, il più ambizioso è sicuramente quello a tre colonne perchè permette di godere di un ampio spazio per i contenuti ma anche di due colonne aggiuntive dove poter inserire etichette, sommari, pubblicità e banner vari. Se siete inesperti vi consiglio di iniziare con un blog a due colonne, un blog "vuoto" è un brutto blog da vedere, e di contro un blog troppo pieno rischia di diventare troppo pesante e difficilmente caricabile e visualizzabile. A questo punto non vi resta altro da fare che inserire il vostro primo post, per farlo dovrete semplicemente cliccare su nuovo post e iniziare a scrivere il testo del contenuto, dopo avere scelto un titolo pertinente ovviamente. Ricordatevi a fine testo di inserire le etichette, ossia quelle parole che costituiranno l´indice dei vostri argomenti e che permetteranno ai vostri lettori di trovare con facilità quello che cercano. Se nel vostro blog di cucina inizierete con un antipasto, tra le etichette potrete scrivere antipasto, per esempio, e magari gli ingredienti principali, in modo da rendere il contenuto facilmente rintracciabile secondo criteri logici semplici. Una cosa diversa dalle etichette sono le keyboard, ossia le parole chiave, quelle che vi permetteranno di finire nei motori di ricerca e di aumentare il vostro traffico. Il modo più semplice per scegliere ed evidenziare una parola chiave è questo, ovvero grassettarla. I motori di ricerca, infatti, percepiscono la differenza tra carattere normale e carattere in grassetto e considerano il secondo più importante del primo, ma non eccedete nella scelta delle parole chiave o correrete il rischio di essere danneggiati da questo sistema, ed etichettati magari come sparmmer. Nel vostro post potrete inserire fotografie, sia dal vostro pc che inserendo il link reperibile in rete (senza violare alcun copyright in quanto non si tratta di plagio ma appunto, di un link) o video. Per inserire un video vi occorrerà estrapolare il codice embled e scriverlo nel vostro post dopo avere spuntato la linguetta "html", per poi tornare subito dopo alla visualizzazione normale. Avrete poi modo di personalizzare il testo con caratteri, colori e soluzioni grafiche avanzate. Naturlmente, ricordatevi di salvare e di pubblicare.

Condividi