Vediamo come deve essere la struttura di una pagina web per permettere una corretta ottimizzazione SEO. Il linguaggio HTML5 continua ad apportare benefici alla progettazione web

Vediamo come deve essere la struttura di una pagina web per permettere una corretta ottimizzazione SEO. Il linguaggio HTML5 continua ad apportare benefici alla progettazione web: la composizione pulita e semantica della sua struttura di markup rende la creazione di pagine web più gradita ai motori di ricerca. Cosa significa? Significa che i vari tag semantici che strutturano la pagina aiutano gli spider a capire meglio i gradi di importanza delle rispettive porzioni. I DIV marcati tramite ID, seppure importanti nella realizzazione pratica, non permettono una corretta ottimizzazione SEO generale a causa dell´impossibilità di capire quali siano i contenuti più importanti da inglobare nelle ricerche e quali no. Una corretta progettazione in HTML5 potrebbe dare un risvolto diverso alla questione. I vari elementi strutturali mettono subito in chiaro quali sono i dati più importanti rispetto a quelli di contorno. Appare chiaro che i contenuti marcati tramite <article> abbiano un valore semantico molto più elevato di quelli marcati tramite <footer>. Il tag <article> infatti "ospita" le informazioni principali di una pagina web: tale "suggerimento" appare fondamentale ai motori di ricerca, Google su tutti, che potranno così migliorare la struttura informativa rendendo migliori le ricerche degli utenti.

Condividi