Gli analisti di Nielsen Netratings e Comscore concordano sulla fetta di mercato ottenuta da Google nelle ricerche online Microsoft e Yahoo non raggiungono neanche la metà delle

Gli analisti di Nielsen Netratings e Comscore concordano sulla fetta di mercato ottenuta da Google nelle ricerche online Microsoft e Yahoo non raggiungono neanche la metà delle ricerche gestite da Google nel mese di luglio, almeno secondo i dati forniti da Nielsen Netratings e Comscore relativi all´utilizzo dei motori di ricerca negli Stati Uniti. Pur indicando un numero di ricerche totali differenti (8 miliardi Nielsen e 11,8 miliardi Comscore) entrambe le aziende concordano nell´affermare che Google ha superato la soglia del 60% della quota di mercato, o per meglio dire "di interesse", che i navigatori Internet offrono nei confronti delle ricerche online. Con un valore che oscilla tra il 60,2 e il 61,9%, a seconda degli analisti, il motore di ricerca Google straccia in concorrenti che non riescono a ottenere risultati di analogo spessore. Secondo Nielsen dopo Google troviamo Yahoo che detiene il 17,4% delle ricerche, seguita da Microsoft (con MSN e Live.com) con l´11,9% e AOL con il 4,6%. Leggermente diverse le percentuali di Comscore che dopo Google inseriscono sempre Yahoo ma con il 20,5% delle ricerche, seguita da Microsoft che si limita al 8,9% e AOL stabile intorno al 4,2%. I dati rivelano che se l´acquisizione di Yahoo da parte di Microsoft fosse andata in porto, Google manterrebbe comunque un vantaggio consistente, più che doppio rispetto ai rivali, che rende al momento il noto motore di ricerca assolutamente irraggiungibile per qualsiasi altro concorrente.

Condividi