Le pagine di Google sono le più visitate nella parte Occidentale del Globo Terrestre. Probabilmente non saranno in molti a restare stupiti da questa affermazione, ritenendo

Le pagine di Google sono le più visitate nella parte Occidentale del Globo Terrestre. Probabilmente non saranno in molti a restare stupiti da questa affermazione, ritenendo ormai del tutto ovvio il fatto che il motore di ricerca realizzato dall´azienda di Mountain View abbia finito per condizionare gran parte dell´utilizzo della rete, almeno per quanto concerne i Paesi occidentali. Eppure, secondo quanto evidenziato all´interno di un recente studio realizzato dai ricercatori dell´Oxford Internet Institute la situazione nelle restanti parti del mondo sembrerebbe essere tutt´altro che omogenea. Lo studio, condotto monitorando le cronologie di milioni di utenti in tutto il mondo, è stato, poi, raffigurato all´interno di un´eloquente rappresentazione grafica di quella che viene definita come "Age of Intenet Empire" (L´età dell´Impero di Internet). Com´è possibile osservare dalla "mappa", Google detiene il maggior numero di pagine visitate con ben 62 Paesi distribuiti tra l´America Settentrionale, l´Europa, l´Oceania, l´India e gran parte del America Meridionale. Al secondo posto si classifica Facebook con ben 50 Paesi all´interno dei quali risulta essere il sito più visitato. Risulta curioso il fatto che in questi Paesi non sia uno strumento di ricerca ad essere quello più utilizzato in rete, bensì un social network, seppur della portata di quello Mark Zuckerberg (anche se dei 50 Paesi, ben 36 avevano come secondo sito più visitato quello di Google). Segue, poi, Baidu che resta in vetta sia in Cina che in Corea del Nord. Decisamente interessante è, ancora, il dato proveniente dal Giappone, dove Yahoo! ottiene i maggiori consensi nell´eterna disputa con Google per il miglior motore di ricerca della Silicon Valley (battaglia a quanto pare ormai anacronistica, con la classica "eccezione che conferma la regola"). Situazione differente, infine, in Russia dove il maggior numero di visualizzazioni hanno riguardato il sito di Yandex. Per realizzare la mappa, i responsabili dello studio Mark Graham e Stefano De Sabbata hanno combinato il numero di visitatori giornalieri con quelli mensili basandosi sui dati ricavati durante i mesi di Luglio e Agosto del 2013 dalla società di analisi Alexa. Secondo i ricercatori: La supremazia di Google e Facebook su qualsiasi altro sito sul web è chiaramente evidente. Vediamo anche una interessante continuità geografica di questi due "imperi". La situazione è più complessa in Asia, dove i concorrenti locali sono stati in grado di resistere ai due grandi imperi americani. Probabilmente, non siamo che all´inizio dell´Età dell´Impero di Internet. FONTE:http://tech.fanpage.it

Condividi