Per realizzare un blog ottimizzato per il posizionamento sui motori di ricerca è importante procedere con alcuni step, tenendo conto del CMS che si utilizza, ovvero del content

Per realizzare un blog ottimizzato per il posizionamento sui motori di ricerca è importante procedere con alcuni step, tenendo conto del CMS che si utilizza, ovvero del content management system( wordpress, blogger.it, ecc) in uso. Prima di tutto occorre individuare le parole chiave che abbiano un buon volume di ricerca per il nostro target di utenza e di conseguenza anche stime di traffico adeguate. Se con il blog vogliamo attirare una determinata clientela su Internet, dobbiamo cercare di farlo proponendo contenuti interessanti e targettizzati: se vendiamo divani, pentole o vestiti, dobbiamo sapere in un mese quante sono le parole chiave associate al nostro dominio web, alla nostra attività e a quella dei nostri competitors e decidere magari con un esperto seo, quali possono essere le keyword che fanno al caso nostro. Bisogna quindi ottimizzare tutti o alcuni post presenti nel blog, nonchè il blog stesso a partire dalle sue impostazioni per singole parole chiave targettizzate, utilizzando i plugin All in Seo Pack e Yoast SEO sui siti Wordpress, ad esempio e garantendo che la parola chiave utilizzata sia presente: • Nel titolo del post blog • Nell´URL del post del blog • Nel contenuto del post • Nella meta description del post Per conoscere quali parole chiave utilizzare per ottimizzare il blog per il SEO, ci sono a disposizione di versi strumenti, seo tools e keyword tools, che consentono di analizzare le keywords in base al numero di query mensili( la quantità di interrogazioni mensili al grande database del web). Come utilizzare gli strumenti per le parole chiave nella realizzazione di un blog per il SEO | Posizionamento motori di ricerca Gli strumenti per le parole chiave valutano, inoltre, la concorrenza media di una keyword rispetto ad un´altra, come accade ad esempio nelle campagne pay per click in cui il valore della key è espresso con il CPC( costo per click). La concorrenza si stima anche in base al traffico organico, ovvero alla quantità di utenti che approdano ad un sito web tramite una data parole chiave. Questi strumenti aiutano anche a capire quali sono i trend di oscillazione delle parole chiave nell´arco di un anno: ci sono periodi, infatti, in cui le ricerche sul web aumentano o calano, in base all´andamento del mercato, alla stagione. Gli strumenti per le parole chiave suggeriscono keywords che abbiano una corrispondenza semantica con il nostro blog/sito, strettamente o largamente correlate alla key principale. Tra i vari strumenti c´è Ubersuggest fornisce suggerimenti basandosi sulla rete ed interessanti variabili per le nostre key), Kgen, ovvero l´estensione di Firefox per le parole chiave( istallabile direttamente dal browser: un tool grazie al quale è possibile analizzare le varie combinazioni di parole chiave relative al nostro blog), Semrush, uno strumento che consente un´analisi approfondita delle parole chiave( è un tool completo disponibile nella versione gratuita-base e in quella a pagamento: a partire da 69$ è possibile conoscere tutte le variabili associate alle keyword del sito/blog ). Tra tutti gli strumenti per le parole chiave utilizzabili per ottimizzare la SEO del nostro blog, c´è senza dubbio Google trend: grazie a questo strumento è possibile conoscere l´andamento della keyword nel corso dell´anno e quando è più conveniente posizionarla o fare una campagna adWords. Infine, se intendiamo inserire dei video sul nostro blog, possiamo consultare il Youtube Keyword Tool, che vi spiega come posizionare i video. In questo contesto infatti, anche le query sono molto diverse e rivolte ad altri segmenti o nicchie di mercato.

Condividi