I colori influenzano la nostra percezione. Possono cambiare il modo con cui pensiamo e come sentiamo quel che ci circonda. Per esempio, diversi studi hanno

I colori influenzano la nostra percezione. Possono cambiare il modo con cui pensiamo e come sentiamo quel che ci circonda. Per esempio, diversi studi hanno dimostrato che il giallo stimola l’appetito, mentre il blu lo inibisce. I colori scuri, come il rosso e il nero, possono incrementare il “peso” percepito dell’immagine; al contrario, i toni pastello possono alleggerirlo. Ci hai mai fatto caso? Le squadre sportive che indossano divise rosse vincono più spesso delle altre.
Non è che puoi usare anche tu la psicologia dei colori per migliorare il numero di prenotazioni nel sito del tuo hotel?

 

In questo articolo vediamo insieme come il potere dei colori può influenzare le decisioni dei tuoi clienti potenziali. Pronto? Via!

I colori: come orientano le nostre emozioni

I colori servono per comunicare le emozioni. Tuttavia, agiscono su livelli diversi rispetto alle parole. Se usati in modo corretto, i colori possono spingere le emozioni in una direzione piuttosto che verso un’altra. Vediamo qualche esempio:

  • il blu indica fiducia, serenità, quiete.
  • Il giallo? Suscita sensazioni di calore, confidenza e divertimento. Nota interessante: il 75% delle matite vendute negli Stati Uniti sono gialle.
  • Il verde richiama il concetto di natura. Di solito, implica salute e pace – i siti degli hotel attivi nel mercato delle vacanze nella natura ed ecosostenibili traggono giovamento dall’uso di questo colore.
  • Percepiamo il nero come un colore serio. Vero? Gli esperti di brand e design sostengono che il nero comunica “glamour, raffinatezza, esclusività”.
  • Diversi studi hanno dimostrato che l’arancione stimola l’energia fisica e mentale delle persone; suggerisce sicurezza, competizione e rapidità.
  • Con il rosa evochi i concetti di femminilità, cura e seduzione.
  • Il rosso crea un senso di urgenza e vivacità.

Troppi concetti da ricordare? Nessun problema. Nella tabella che vedi qui sotto trovi riassunte le emozioni suscitate dai colori principali.

Un consiglio? Dovresti considerare anche le implicazioni culturali di certi colori. Per esempio, il bianco è il colore che richiama la morte, sia in Cina che in Giappone. In Europa, al contrario, il bianco suggerisce pace, innocenza e semplicità. Studia il tuo mercato per evitare errori imbarazzanti!

La tabella qui sotto ti offre qualche dettaglio in più.

Come i colori hanno migliorato le conversioni degli altri

Sì, lo sappiamo qual è l’obiezione più comune: alla fin fine, il colore è solo una piccola cosa, un dettaglio o poco più. Ma questo caso di successo di Bing dimostra proprio il contrario.

Al motore di ricerca di Microsoft è bastato cambiare il colore dei suoi link, da un blu chiaro a un blu un po’ più scuro, per guadagnare 80 milioni di dollari di ricavi pubblicitari in più. In questo caso, è stato sufficiente scegliere una sfumatura di blu piuttosto simile a quella usata da Google. In fondo, è stato un piccolo cambiamento. Ma il suo impatto sui conti dell’azienda è stato notevole. Ora sei convinto che i colori sono tutto fuorché un dettaglio?

Un altro caso dimostra il valore dei colori.

ContentVerve ha cambiato il colore dei bottoni pubblicati nel suo sito, da blu a verde. Le conversioni sono aumentate del 35,81%.

Interessante, vero? Non lasciarti andare a facili entusiasmi, però. Anzi, tieni bene a mente che quel che può funzionare per qualcuno potrebbe rivelarsi fallimentare per te.

Il colore giusto per te dipende dalle persone verso cui scegli di indirizzare la tua comunicazione e la tua offerta di soggiorno, dalle loro esigenze e abitudini.

Come i colori possono migliorare le tue prenotazioni

Finora abbiamo parlato dell’influenza dei colori sulle nostre emozioni. Ora, è arrivato il momento di spingerci un po’ più in là.

Lo sai cosa cerca chi arriva nel sito del tuo hotel? Una gratificazione immediata. Questo perché il nostro sistema cerebrale processa le informazioni visive 60 mila volte più velocemente rispetto a quelle composte da solo testo.

A questo dato, aggiungi pure il fatto che il 90% dei giudizi affrettati che esprimiamo nei confronti di un prodotto o di una persona si basa solo sui colori. Adesso sai perché i colori, quelli corretti, sono decisivi per stimolare le conversioni nel sito del tuo hotel.

Ancor prima di leggere i tuoi testi o muovere il mouse per navigare nel tuo sito, i tuoi clienti potenziali formuleranno una opinione sul tuo hotel. Succede tutto in poche frazioni di secondi: in questo processo inconscio, le immagini e i colori sono gli elementi decisivi.

Questo vuol dire che i colori dovrebbero:

  • completare il tuo brand.
  • Comunicare il messaggio giusto.
  • Attirare l’attenzione sugli elementi che contano (bottoni e inviti all’azione).

In questo modo, potrai convertire più visitatori in ospiti. Perché è la prima impressione quella che conta.

Nelle prossime immagini troverai qualche esempio per capire come i siti di alcuni hotel hanno usato la psicologia dei colori nel modo giusto.

The Savoy Hotel – Limerick, Irlanda

Noti l’uso del marrone? Secondo una ricerca, questo colore trasuda sicurezza. Il marrone rappresenta la casa, l’appagamento, la pace e la quiete. Questo hotel ha adottato il marrone come colore dominante per evocare un’atmosfera rilassante, accogliente, sicura.

Killashee House Hotel – Killashee, Irlanda

La pagina di questo hotel esprime una sensazione immediata di calma; il messagio è elegante, grazie all’uso del bianco e del verde. Il verde suggerisce vitalità, salute e benessere. Il bianco crea un’immagine semplice e pulita.

In generale, le tinte e le immagini rafforzano il messaggio del marchio.

Hollman Beletage – Vienna, Austria

Il sito di questo hotel usa in modo lodevole i colori, le immagini e il design per suscitare una prima impressione assai forte, destinata a imprimersi nella mente di chi naviga.

Il messaggio di questo marchio è “offrire una casa lontano da casa”. L’hotel si vanta di avere solo 25 camere. L’attenzione dirottata sulle dimensioni ridotte della struttura ricettiva suggerisce la presenza di un servizio più piacevole per l’ospite. Il design del sito e l’uso dei colori rafforza questo messaggio. Per esempio, l’uso abbondante dell’arancione introduce di soppiatto nelle pagine energia, sicurezza e calore. L’uso di un nero forte per lo sfondo richiama l’attenzione sugli ambienti lussuosi e sofisticati.

Unisci tutto questo con immagini divertenti e testi brevi e un po’ provocanti ed ecco che l’hotel ha comunicato quel che doveva in una manciata di secondi.

Per concludere

Sfruttare la psicologia dei colori per portare più prenotazioni dirette al tuo hotel non vuol dire ingannare i tuoi prossimi ospiti. Non significa nemmeno giocare con le loro emozioni né manipolare le loro menti.

Si tratta di conoscere il modo in cui i colori possono esprimere lo spirito e la personalità del tuo hotel. Ancora più importante, devi capire come i colori possono amplificare il tuo messaggio.

Ricorda. Contano le piccole modifiche. I più minuti aggiustamenti possono essere decisivi per aumentare il numero delle tue prenotazioni dirette, anche in modo considerevole.

Ti aspetti di fare il botto di vendite solo perché hai rinnovato una delle tue camere o perché hai inaugurato una nuova sala meeting? Non dovresti. È la somma degli effetti positivi garantiti dai piccoli cambiamenti che potranno far lievitare i tuoi affari.

Nello stesso modo, nel caso delle conversioni del tuo sito, la psicologia dei colori non è importante in sé, ma solo come parte integrata in una precisa gerarchia visiva delle tue pagine.
Fonte:http://www.hotelcinquestelle.it

Condividi